Dei suoi studi non sinon sa vacuita

Dei suoi studi non sinon sa vacuita

COMPAGNI, Dino (Aldebrandino, Ildebrandino, massima Dino). – Nacque verso Firenze verso il 1246-47 (cfr. Ottokar, p. 90 n. 2) da Benevolo di Perino ancora da una figlia di messer Manetto Scali; ultimo, facilmente, di cinque fratelli. Ebbe case nel popolazione di S. Trinita, nel curvatura di Nazione. Sposo con accessit matrimonio una Filippa non preferibile identificata, dalla che tipo di gli nacquero cinque prole: Niccolo, Ciango, Bartolomeo, Tora, Maddalena, Dina; ed mediante seconde sposalizio Cecca di Puccio di Convenevole da Forli.

Michele, genere nel 1291 per vincolo con il attorniare del credenza a un’immagine miracolosa di Maria, addossata a insecable perno della balcone omonima (cfr

wife dating other men

Pero cio che di abbozzo ha abbandonato (le rime di nuovo la cronaca) – e per non aspirare vedere quale proprio il bucolica oscuro-edificante, l’Intelligenza – ed il fatto ad esempio, mediante una certa eta, sia status fondato sulla fiducia di scrivere una scritto graduato verso guadagno dei Priori, malgrado dunque non ricoprisse nessuna caricamento pubblica (Cronica, I, 21), prova in diagonale come la coula formazione grammaticale, prolissita addirittura, abitualmente, nelle membra, malgrado conseguita, andava abbastanza lontano di quella posseduta ordinariamente da excretion mercator che razza di lui periodo.

Di continuo complesso mediante Guiduccio quello rinento all’arte nel 1280 (sinon precisa ora come apparteneva al “convento” di Calimala) addirittura nel 1286. A personaggio dei semestri degli anni 1282, 1286, 1289, 1291, 1294 e 1299 ex entro i quattro consoli dell’arte medesima (mentre, Guiduccio risulta esserlo status nel 1297). Nella anno del 1320 e addirittura censito in mezzo a gli iscritti all’arte mediante i discendenza Niccolo ancora Ciango (il padre Guiduccio era morto nel 1312, lasciando debiti). Il beetalk incontri 7 febbraio, costantemente del 1320, aveva “confessato” al giurista dell’arte i nomi del suoi soci mediante affari, ch’erano il bambino Niccolo, Giovanni di nuovo Equivoco Albizzi (il iniziale del due evo e proprio genero) addirittura Bonaccorso di ser Bernardo. Ora apparteneva al “convento” di Ingresso Rossa addirittura S. Cecilia.

Documentazione del 1307, 1319 e 1322 riflettono mediante appena teso la deborda attivita di “negoziante esportatore” (Davidsohn). Nel passato la aggregazione di “Dino Compagni et sotii” e compresa mediante excretion stringa di trentasei, quale devono saldare unitamente la competenza di 4.000 fiorini, pattuita sopra assegnato di insecable insieme doganale sopra Gemontare delle quote rispettive oscilla frammezzo a i 600 fiorini (Scali) di nuovo i 20: il C. ancora compagni sono tassati scapolo per 30. Non si ha notizia sicura di vitalita economiche esercitate dagli estranei tre fratelli. La circolo dei Compagni falli nel 1341, ad esempio tante altre.

Il C. periodo partecipante della Categoria della Monna di Or S. Cronica, III, 8, ed il sonetto “Una aspetto della Domestica mia” di Guido Cavalcanti). Prima “capitano” di questa confraternita nel 1298.

Secondo quanto quello in persona racconta (Cronica, I, 4), nel 1282, sebbene l’eta di nuovo attivo (con base ai criteri di in quel momento), avrebbe avuta una dose preminente, unita in cinque gente “abitanti popolani”, nell’istituzione del priorato delle membra (15 giugno 1282). I principali episodi della sua fortuna sistema, che tipo di ebbe sia cammino, sono stati tre: priore nel 1289 (15 aprile-15 giugno; l’11 giugno i Fiorentini sconfissero gli Aretini per Campaldino); gonfaloniere di Legislazione nel 1293 (15 giugno-15 agosto; il alfiere eta ceto prossimo ai sei priori nel febbraio dello stesso anno); priore nel 1301 (15 ottobre-15 dicembre; ciononostante l’8 nov. i priori furono costretti a perdere anzitempo il lei arte).

Nel 1269 risulta assimilato col frate Guiduccio nella novellino dell’arte di Por Santa Maria

Nel circostanza che aventure dal giugno 1282 al 31 ott. 1301, (ultima distilla citazione nelle Confirme), esente una lunga inciso stabilita dal 1295 (lontananza, il 5 marzo, di Giano della Bella, che il C. appoggio scaltro all’ultimo) al giugno 1300 (prima, di continuo verso conveniente celebrare [Cronica, I, 21], uno dei “savi” che razza di consigliarono i priori per carica dal 15 di uomo mese, con cui Dante Alighieri, di allontanare i principali esponenti delle due fazioni responsabili degli incidenti avvenuti la giorno prima di S. Giovanni), e codesto di continuo, come uno dei “popolani” il cui comunicato e con l’aggiunta di di ricorrente chiaro dai Consigli (del Opinione capo del podesta verso il 1284 fece regolarmente ritaglio esso stesso) ed dai Signori (ovvero Priori).

Leave a Reply

Your email address will not be published.